Carnaroli-scatola

La qualità Carnaroli

Il riso “Carnaroli” è un riso italiano, nasce nel 1945 da due varietà probabilmente già coltivate nell’Ottocento: il Lencino ed il Vialone (non il Vialone nano di adesso) e viene considerato il re dei “risi”.

E’ un riso difficile da coltivare e quindi, spesso, viene sostituito da varietà simili dal punto di vista merceologico ma meno problematiche dal punto di vista agronomico. Il riso Carnaroli rimane però unico e inimitabile. L’amido di questa varietà è particolarmente ricco di amilosio (24% sulla s.s.) e questo fattore rende i chicchi consistenti, di grande tenuta alla cottura e con eccellenti capacità di assorbimento dei condimenti e degli aromi.

Questa varietà è ideale per i risotti non molto mantecati che devono presentare chicchi ben sgranati, ma può essere anche impiegata per tutte le preparazioni di alta gastronomia.

Utilizzo di semente certificata, analisi del DNA, completa tracciabilità, permettono al distretto rurale “Riso e rane” di offrire al consumatore il gusto autentico del riso Carnaroli.